Il pane fatto in casa

1 Maggio, 2020 Published in Food & Beverage

In questo primo Maggio il sole fa capolino timidamente e l’aria è leggermente frizzante. Chiusi nella sicurezza delle nostre mura domestiche lasciamoci ispirare da sapori che da sempre allietano la nostra tavola e che, seppur risalenti a tempi antichi, sono sempre contemporanei. Seguiamo Thomas Subrin, «Meilleur Ouvrier de France» nel 2019, alla scoperta della ricetta del pane fatto in casa, una ricetta semplice il cui ingrediente segreto è l’amore.

Gli ingredienti che ci servono sono quattro: 250 gr di farina tipo 65, 170 gr d’acqua a temperatura ambiente, 4.5 gr di sale e 1 gr di lievito secco. Una volta preparati possiamo iniziare ponendo il lievito secco in una ciotola e diluendolo con la metà dell’acqua; poi a poco a poco dovremo aggiungere tutti gli ingredienti, mescolandoli accuratamente con una spatola fino a ottenere un composto ben omogeneo. Ora afferriamo la parte superiore della pasta con una mano e poniamo la parte inferiore sul piano di lavoro, creando una piega con la parte superiore che si appoggia sulla parte inferiore. A questo punto afferriamo l’impasto dal lato sinistro e ripetiamo l’operazione per 6-7 minuti.

L’impasto deve risultare ben liscio, per capire se lo è, prendiamo un angolino della pasta e tiriamolo delicatamente. Se la pasta è leggermente trasparente, senza rompersi, avremo fatto un buon lavoro e il nostro pane cuocerà perfettamente. Sistemiamo un panno sul fondo della ciotola, poniamoci sopra l’impasto e ricopriamolo, va fatto riposare a temperatura ambiente per 30 minuti. Una volta trascorsi estraiamo l’impasto dalla ciotola e abbassiamo il lato destro fino al centro e ripetiamo la stessa cosa sul lato sinistro. Mettiamo in frigorifero la forma sferica così ottenuta e lasciamola tranquilla fino al giorno dopo.

Il giorno successivo ripartiamo l’impasto in due parti eguali (lo scopo è realizzare due pani). Innanzi tutto abbassiamo l’impasto su entrambe i lati fino a ottenere una forma sferica, poi la ricopriamo con un panno per non far asciugare la pasta. La lasciamo riposare per 15 minuti a temperatura ambiente e nel frattempo preriscaldiamo il forno a 255° C ponendo una teglia capovolta al suo interno. Appiattiamo leggermente la pasta senza forzare troppo ed eseguiamo un’ulteriore piegatura fino a meta della pasta fino a farla incollare. Capovolgiamo la pasta e ripetiamo l’operazione di modo che le due pieghe si trovino al centro. Per ultima cosa ripieghiamo la parte superiore della pasta, premendo leggermente, in modo che le due parti si saldino.

Ora poniamo i due pani, con le saldature in alto, su un foglio di carta da forno, lasciandole lì per 30 minuti. Per verificare se è tutto ok c’è un trucco: appoggiarci un dito sopra, se l’impronta svanisce lentamente, abbiamo fatto un ottimo lavoro. Rivoltiamoli, con le saldature sulla parte inferiore, e con un coltello incidiamoli delicatamente. Disponiamo su un lato della teglia un recipiente contenente acqua bollente con tutt’intorno 10 cubetti di ghiaccio, così da creare vapore per qualche minuto e ottenere un pane brillante e ben sviluppato. Inforniamo e chiudiamo subito la porta del forno, onde evitare che l’umidità sfugga all’esterno. Lasciamo cuocere per circa 15 minuti, poi, abbassando la temperatura a 200° C, attendiamo ancora 5 minuti affinché si secchi leggermente e diventi croccante.

Ultima tappa: gustarlo!

Grazie all’SBM per questa chicca e non vediamo l’ora di seguire una nuova “Inspiration by MonteCarlo per la casa”.

Today is the 1st of May, the sun peeps timidly and the air is slightly sparkling. We have to stay at home and so let us be inspired by that flavors which have always cheered our table and, although dating back to ancient times, are always contemporary. Follow Thomas Subrin, “Meilleur Ouvrier de France” in 2019, to discover the recipe of homemade bread, a simple recipe whose secret ingredient is love. The ingredients we need are four: 250 grams of flour type 65, 170 grams of water at room temperature, 4.5 grams of salt and 1 grams of yeast. Once prepared all ingredients we can start by placing the yeast in a bowl and diluting it with half the water; then gradually we will have to add all the ingredients, mixing them thoroughly with a spatula until get a well homogeneous mixture. Now we get hold the top of the dough with one hand and place its bottom on the table, creating a crease with the top laid on the bottom. Now we get hold the dough from the left side and repeat the operation for 6-7 minutes. The dough should be smooth, to understand if it is, let’s take a corner of the dough and pull it gently. If the dough is slightly transparent, without breaking, we will have done a good job and our bread will cook perfectly. We place a cloth on the bottom of the bowl and place the dough on it and cover it, it should be stay there for 30 minutes. Now we take it and lower the right side to the center and repeat the same thing on the left side. Put this spherical shape in the refrigerator until today. So the next day we split up the dough in two equal parts. First we lower the dough on both sides until we get a spherical shape, then cover it with a cloth. Let it there for 15 minutes and meanwhile warm the oven at 255 degrees by placing an upside-down baking-tin inside. We flatten the dough slightly without forcing too much and make a further fold to the middle of the dough until it is sticked. We flip the dough over and repeat the operation so that the two folds are in the center. Lastly, we fold the top of the dough, pressing lightly, so the two parts will weld. Now we place the two breads, with the welds at the top, on a baking paper, leaving them there for 30 minutes. To check if everything is ok there is a trick: put a finger on it, if the footprint fades slowly, we did a great job. Let’s turn them, with the welds on the bottom, and with a knife let’s gently engrave them. We place near the baking-tin a container with boiling water with around 10 ice cubes, to create steam for a few minutes and obtain a bright and well-developed bread. We immediately put them into the oven and close its door. Let it cook for about 15 minutes, then, lowering the temperature to 200 degrees, we wait another 5 minutes so it could dry slightly and become crisp. Last stop: eat it.

www.montecarlosbm.com www.facebook.com/MonteCarloSBM/

Leave a Comment

Your email address will not be published. The mandatory fields are marked with *