Il diamante della terra

1 Settembre, 2020 Published in Food & Beverage

Se si desidera iniziare un viaggio alla scoperta dei cibi più preziosi e costosi, come si fa a non cominciare dal “il cibo degli dei” come già lo chiamavano i latini e i greci. Il tartufo bianco piemontese cominciò nel ‘700 ad essere considerato una prelibatezza presso tutte le Corti europee. Nacque così il divertente passatempo di organizzare delle battute di raccolta durante le quali invitare gli ospiti e gli ambasciatori stranieri in visita a Torino. La cerca era supportata dalla presenza dei cani, animali eleganti.  I sovrani Vittorio Amedeo II e Carlo Emanuele III adoravano questo passatempo, tanto che quest’ultimo organizzò una spedizione tartufiera  presso la Casa Reale d’Inghilterra. Il tartufo ebbe molti illustri estimatori. Il Conte Camillo Benso di Cavour lo utilizzò come mezzo diplomatico; il compositore Gioacchino Rossini lo definì “Il Mozart dei funghi”; Lord Byron lo teneva sulla scrivania perché il profumo lo aiutava a destare la sua creatività e Alexandre Dumas lo definì il “Sancta Santorum” della tavola.

Il tartufo bianco più costoso è stato venduto a un investitore di Hong Kong per 160mila dollari, aveva un peso di peso di 1.5 kg.

Per tutti coloro che vogliono conoscere più da vicino questo magnifico e raro frutto della terra e per i suoi estimatori, un’occasione da non perdere sarà la prossima edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba. Un evento durante il quale, quest’anno, la tradizione sposa l’innovazionenasce il Truffle hub, una vetrina hi-tech delle eccellenze del Piemonte che permetterà a chi non potrà essere presente dal vivo, di vivere comunque i momenti dedicati ai capolavori dell’enogastronomia piemontese. Tutto questo sarà reso possibile dalla preziosa collaborazione con Microsoft Italia, con Si-Net e con il Metropolitan Museum di New York.

Momenti imperdibili saranno le “Cene Insolite”, grazie alle quali l’alta gastronomia incontra sua maestà il Tartufo Bianco d’Alba, e i “Foodies Moments”, durante i quali nasceranno innovative creazioni, firmate dall’estro sapiente di grandi nomi della cucina nazionale e internazionale.

La Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba tornerà a profumare le colline di Langhe, Monferrato e Roero dal 10 ottobre all’8 dicembre 2020.

If we want to start a journey to discover the most precious and expensive foods, we have to start from the “food of the gods”, as the Latins and Greeks had called it. The white piedmont truffle began to be considered a delicacy at all European Courts from the 1700s. In this period the noble organized some funny pastime to collect truffles during which to invite guests and foreign ambassadors which were visiting Turin. The search was supported by the presence of dogs, elegant animals.  The kings Vittorio Amedeo II and Carlo Emanuele III adored this pastime, in fact Carlo Emanuele III organized a truffle expedition at the English Royal House. The truffle had many illustrious admirers. Count Camillo Benso of Cavour used it as a diplomatic means; the composer Gioacchino Rossini called it “The Mozart of Mushrooms”; Lord Byron put it on his desk because its perfume helped his creativity and Alexandre Dumas called it the “Sancta Santorum” of the table. The most expensive white truffle was sold to a Hong Kong investor, it prize was 160,000 dollars, and its weight 1.5 kg. For all those who want to learn more about this magnificent and rare fruit of the earth and for its admirers, there will be the new edition of the International Alba White Truffle Fair. An event during which, this year, tradition marries innovation, there will be the Truffle hub, a hi-tech showcase of the Piedmont excellence. It will allow those who will not be present, to live all the moments dedicated to the masterpieces of Piedmont’s food and wine. All this will be made possible by the precious collaboration with Microsoft Italia, with the Si-Net and the Metropolitan Museum in New York. Unmissable moments will be the “Unusual Dinners”, thanks to which haute gastronomy will meet the White Truffle of Alba and the “Foodies Moments”, during which innovative creations will be born, thanks to the wise inspiration of big national and international chefs. The International Alba White Truffle Fair will take place from the 10th of October to the 8th of December 2020.

Credits: Giorgio Perottino – Getty Images for Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba

www.fieradeltartufo.org – www.facebook.com/tartufobiancoalba – www.facebook.com/dolcissimame.it/

Leave a Comment

Your email address will not be published. The mandatory fields are marked with *