Gemma di mare

29 Marzo, 2019 Published in Food & Beverage | Restaurants

Il sale è un bene prezioso, così prezioso che gli antichi romani lo usavano come pagamento per i soldati, da questa usanza ne è derivato il termine “salario”. Dopo che è stato considerato semplicemente un bene di consumo per molto tempo, oggi sta riacquisendo la sua importanza e viene riconosciuto come una vera e propria gemma di cui il mare ci fa dono. Il sale è l’elemento che, cosparso sui cibi, ne esalta magicamente il gusto. Ne esistono di diversi tipi, ognuno con le proprie peculiarità e proprietà. Il sale viola dell’Himalaya, ricco di minerali naturali e oligo elementi, sprigiona un profumo intenso di zolfo che ricorda molto le uova e, per questo, utilizzato nella cucina vegana. Il sale grosso integrale di Sicilia, ricavato ancora come si faceva una volta nella baia di Culcasi (protetta dal WWF) ha un colore bianco brillante ed è ricco di magnesio e di calcio. Il sale grigio dell’Atlantico, raccolto nelle saline bretoni di Guérande seguendo l’antico metodo celtico, conserva un colore grigio perla, donato dai sedimenti d’argilla ed ha un intenso sapore marino.

La Compagnia Italiana Sali, con il leggendario marchio Gemma di Mare, da ben 50anni studia ed esalta le proprietà di questo prezioso elemento per far sì che che possa giungere sulle nostre tavole ricco di sapore e di elementi nutrizionali importanti. Ieri sera ha voluto festeggiare insieme ad alcuni ospiti selezionati in una location d’eccezione, il ristorante Oste & Cuoco di Filippo Lamantia.

www.gemmadimare.com – www.facebook.com/gemmadimare/ – www.facebook.com/dolcissimame.it/

Leave a Comment

Your email address will not be published. The mandatory fields are marked with *