Arte, musica e cappelli racchiusi in un 5 Stelle Lusso

11 Novembre, 2020 Published in hotel | Restaurants

In questa stagione si ha voglia di atmosfere calde e avvolgenti, luoghi esclusivamente accoglienti che ci facciano sentire coccolati. Lo stile “British” richiama un’eleganza chic e raffinata, un gusto regale che affascina e conquista. Proprio lo stile e i decori di una ricca residenza inglese hanno ispirato gli arredi e il decor del nuovo cinque stelle lusso che sorgerà nel cuore di Roma, il Maalot Hotel. Questo albergo si trova all’interno di uno splendido palazzo storico dell’Ottocento, dove, fra il 1828 e il 1837, soggiornò il grande compositore Gaetano Donizetti che, proprio fra queste mura, scrisse “Il Furioso di San Domingo” e il “Torquato Tasso”.

Gli ospiti al loro ingresso saranno accolti da una gentile hostess che indicherà loro il percorso verso il luogo prescelto, sia esso il bar, il ristorante o la camera. Verrà consegnata una vera e propria chiave per rendere maggiormente l’idea della “residenza”.

Ogni camera ha arredamenti e dimensioni differenti, alcune sono dotate di salottino, libreria e scenografici caminetti in pietra. In tutte vi è una cabina armadio interamente realizzata in legno di noce. I bagni sono rivestiti in marmo Calacatta arabescato, tranne nelle due suite dell’attico che sono realizzati in marmo Portoro a fondo nero con venature oro. Una curiosità molto stuzzicante, per le pareti delle camere sono stati scelti quadri raffiguranti ognuno un “cappello”, traendo ispirazione da una frase di una canzone di Marvin Gaye: ‘ Wherever I lay my hat, that’s my home’ (Ovunque appoggio il mio cappello, lì è casa mia).

Il ristorante, pensato per una clientela di nicchia, è un salotto dallo stile storico e raffinato dall’anima green, è infatti immerso nel verde, come fosse un giardino segreto. Vi vengono inoltre esposte le opere di pittori come in un’elegante galleria d’arte ai tempi in cui via delle Muratte, dove è posizionato l’Hotel, era la “strada degli artisti”. La reception è in qualche modo celata all’interno di un raffinato studio che contiene una ricca selezione di libri a disposizione degli ospiti.

Una palestra, le cui pareti sono ricoperte da pannellature in legno ebanizzato e da specchi, renderanno stimolante il tenersi in forma.

Il Maalot Hotel, progettato dallo studio romano RPM Proget e di proprietà di un imprenditore argentino, già titolare di altri hotel di successo, aprirà le proprie porte alla clientela a dicembre 2020.

In this season we want warm and enveloping atmospheres, exclusively welcoming places in which feel pampered. The “British” style recalls a chic and refined elegance, a regal taste that fascinates and conquers all of us. The style of a rich English residence has inspired the furnishings and the décor of the new five-star luxury hotel in the heart of Rome, the Maalot Hotel. This hotel is located in a splendid historic “palazzo”of the 19th century, where, between 1828 and 1837, the great composer Gaetano Donizetti wrote “Il Furioso di San Domingo” and the “Torquato Tasso”. At the arrival the guests will be welcome by a kind hostess who will will accompany where they would like to go, it could be the bar, the restaurant or the room. A physical keys will be given to the guests to create the feeling of a manor. Each room has different furnishings and sizes, some have living room, library and spectacular stone fireplaces. In all there is a walk-in closet entirely made in walnut wood. The bathrooms are covered in Arabesque Calacatta marble, but in the two suites in the attic the bathrooms are in precious Portoro marble with a black background with gold veins. A very tantalizing curiosity, all paintings in the rooms represent an “hat”, drawing inspiration from a phrase in a song by Marvin Gaye: “Wherever I lay my hat, that’s my home”. The restaurant, designed for a niche clientele, is a living room with a historic and refined style and a green soul, it is surrounded by green curtains, like a secret garden. Here painters exhibit their paintings, as in an elegant art gallery like when via  delle Muratte, where the hotels is located, was “the street of artists”. The reception housed in a refined study showcasing a rich selection of books available to guests. A gym, whose walls are covered with wood paneling and mirrors, will make more stimulating our exercises. The Maalot Hotel, designed by the Roman studio RPM Proget and owned by an Argentinian entrepreneur, who already owns other successful hotels, will open its doors to guests in December 2020.

www.hotelmaalot.com – www.rpmproget.it – www.facebook.com/rpmproget/ – www.facebook.com/dolcissimame.it

Leave a Comment

Your email address will not be published. The mandatory fields are marked with *