Ristorante Borgo Antico

2 Novembre, 2021 Published in Food & Beverage | Restaurants

Nella splendida Valpolicella c’è un luogo dove lasciarsi andare al puro piacere culinario, il ristorante Borgo Antico. Le sale della villa, con i loro affreschi e dipinti, creano un’atmosfera elegantemente accogliente e che predispone ad una gustosa esperienza enogastronomica. La creatività dello chef Emanuele Selvi è accompagnata da una pluripremiata carta vini.

Pensate che la parte più antica è la chiesetta che risale al 1218 mentre la Villa è del 1653 e apparteneva alla famiglia dei nobili Quaranta, nei secoli è stata acquistata da diverse famiglie nobiliari ed è immersa in un ameno parco con alberi secolari.

Per iniziare  una battuta di manzo Garronese al coltello, con gelatina di birra; il Norcino, selezione di salumi tipici della Lessinia; gamberi con asparagi con un calice di Filodora Prosecco della cantina Tommasi. A seguire Gnocchetti di patate fatti in casa con fonduta di formaggi e tartufo nero scorzone della Lessinia che si sciolgono in bocca. Il tutto accompagnato da una bottiglia di Amarone di Tommasi del 2015. Prima del dessert ci è stata servita una chefGranita al Prosecco su coulisdi marmellata di arance e poi il Tiramisù del “Borgo Antico”.

Se si desidera vivere un’esperienza unica, suggestiva ed emozionante e si è in una decina di persone sarete conquistati dalla Cantina padronale di Villa Quaranta nella quale lasciarsi guidare in un viaggio nei sapori cullati dalla bellissima immagine de ” il Bacio” di Francesco Hayez.

In the beautiful Valpolicella there is a place where indulge in pure culinary pleasure, the Borgo Antico restaurant. The rooms of the villa, with their frescoes and paintings, create an elegantly welcoming atmosphere and predispose to a tasty food and wine experience. The creativity of chef Emanuele Selvi is accompanied by an award-winning wine list. The oldest part of the Villa is the church that dates back to 1218 while the Villa is dated back to 1653 and belonged to the family of noble Quaranta, over the centuries it has been purchased by several noble families and is immersed in a pleasant park with ancient trees.
For my lunch I start with a “Garronese” Beef with beer jelly; norcino, a selection of typical ” Lessinia” cold cuts; shrimp with asparagus; all with a glass of Tommasi winery Filodora Prosecco. After I chose homemade potato gnocchi with cheese fondue and black truffle, they melt in my mouth. All accompanied by a bottle of 2015 Tommasi Amarone. Before the dessert there is a chefGranita with Prosecco on orange jam and then the Tiramisù of the “Borgo Antico”. If you want to live a unique, evocative and exciting experience and you are in a dozen people you will be conquered by the Villa Quaranta’s manor cellar in which to be guided on a journey through the flavors, lulled by the beautiful image of Francesco Hayez “The Kiss”.

www.villaquaranta.com/ristorante-borgo-antico-verona/www.facebook.com/villaquaranta/www.facebook.com/dolcissimame.it

Leave a Comment

Your email address will not be published. The mandatory fields are marked with *