“Improvvisamente l’abito scorso”…

4 Dicembre, 2017 Published in Events

Abiti e accessori preziosi, avvolti dalla magia di una storia tutta da raccontare e intrisi del fascino del tempo, vengono continuamente cercati e riscoperti. E’ forse questo il fascino del vintage, quello di essere un oggetto appartenuto a qualcuno che lo ha amato, indossato e vissuto determinandone l’essenza, per poi rinascere e trasformarsi  nelle mani del nuovo proprietario. Alcuni stilisti permeano le loro collezioni di riferimenti e stili che richiamano al passato, reinterpretandoli in chiave contemporanea. Questo testimonia la forza attrattiva del vintage. Una curiosità, il termine deriva dal francese antico vendenge vendemmia e quindi dal latino vindimia che significava “vino d’annata” quindi “pregiato”, poi utilizzato per abiti o oggetti preziosi e rari che con il tempo aumentano il loro valore.
Stefano Sacchi ha voluto parlare di vintage nel suo libro “Improvvisamente l’abito scorso”, edito da Franco Angeli, e lo ha presentato in un contesto perfettamente in armonia con il tema: la boutique Cavalli e Nastri.  Il titolo del libro fa volutamente riferimento al film “Improvvisamente l’estate scorsa” del 1959, tratto dall’omonima pièce teatrale di Tennessee Williams, per mostrare come si possa prendere qualcosa di già esistente e darli nuovo significato in un contesto completamente differente (perfetta operazione di heritage marketing). Buona lettura!

Leave a Comment

Your email address will not be published. The mandatory fields are marked with *