“Giornate di primavera” del FAI di Como

23 Marzo, 2022 Published in Events

Il prossimo weekend sarà ricco di bellissimi tesori da scoprire su “Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno….”. Ho accettato il gradito invito da parte della Delegazione di Como del Fai per scoprire cosa ci aspetta il weekend del 26 e 27 Marzo. Ad accoglierci nell’Aula Magna dell’Accademia Galli, la sua direttrice, Nicoletta Castellaneta, Andrea Rurale, Presidente FAI Lombardia, Giuliano Galli, Area Manager Lombardia FAI Prealpina, i rappresentanti delle amministrazioni comunali e delle organizzazioni sul territorio e alcuni proprietari di questi straordinari beni.

Villa Dosso Pisani, un luogo costruito in posizione panoramica nel quale ammirare il “portico degli amici” formato da colonne sulle quali furono incisi i nomi di alcuni membri del circolo artistico degli scapigliati milanesi di cui il proprietario faceva parte, tra questi: Tranquillo Cremona e Giosuè Carducci. Al centro di questo portico si innalza la “coppa dell’amicizia” realizzata in marmo rosa di Candoglia.

Villa Barbavara a Montorfano è ancora oggi la residenza dei Conti dai quali prende il nome. L’austero palazzo fu costruito ai primi del ‘500 al centro di una proprietà risalente all’anno 1350 e ricca di storia.

Villa Giuseppina a Faggeto Lario, della famiglia Luraschi, gode di una bellissima vista sul lago ed è un luogo nel quale il liberty sposa la sobrietà. Qui ci accolgono vetrate policrome, eleganti bassorilievi marmorei e lussuosi interni.

Villa Parravicino Sossnovsky a Erba sorge all’interno di antico borgo medievale. Fastoso il salone ricco di affreschi rinascimentali nel quale spicca un monumentale camino in pietra molera sormontato dagli stemmi Parravicini, un cigno bianco in campo rosso, Visconti e Belgioioso. I discendenti della famiglia risiedono tuttora in questa dimora.

A Rezzago ci aspetta una passeggiata per scoprire il “territorio”, un mix tra natura, arte, usi, costumi e tradizioni. Si incontreranno i Funghi d’Argilla, il borgo, il castagneto, le rovine del castello, la Chiesa di SS Cosima e Damiano.

A Moltrasio c’è la Chiesa di Sant’Agata, si trova lungo il percorso dell’antica Via Regina e di lei si ha le prime notizie nel 1215; è opera dei Maestri Comacini e i recenti restauri hanno fatto emergere affreschi del XIV, XV e XVI secolo.

www.giornatefai.itwww.facebook.com/delegazionefaicomo www.fondoambiente.it/luoghi/rete-fai/delegazione-fai-di-comowww.facebook.com/dolcissimame.it

Leave a Comment

Your email address will not be published. The mandatory fields are marked with *