Terre Di Canossa International Classic Car Challenge

14 ottobre, 2020 Published in Food & Beverage | Motors, Yachts and Airplanes

La voglia di vivere le proprie passioni, ovviamente nel rispetto delle regole attuali, ha fatto sì che si accendessero i motori delle bellissime auto protagoniste Xa edizione del Terre di Canossa. Entusiasti equipaggi, sulle loro fiammanti auto d’epoca o a bordo di alcune straordinarie moderne supercar, hanno attraversato alcune tra le più belle località italiane per regalarsi e regalarci emozioni.

All’evento, organizzato da Canossa Events e Scuderia Tricolore, è stato dato un tema, quello medioevale, dedicandolo a Matilde di Canossa, Regina d’Italia del XII secolo. I partecipanti hanno rivissuto i fasti e le atmosfere i quest’epoca durante la serata di gala, svoltasi nella splendida cornice del Castello di Tabiano, durante il pranzo presso il Castello Malaspina di Filattiera, nelle cittadine toccate durante il tragitto e per finire all’arrivo, posto di fronte alla rocca del Boiardo.

Terre di Canossa non è solo una gara, è soprattutto una combinazione vincente tra auto meravigliose, la presenza dei gentlemen drivers che le guidano, il piacere della buona cucina italiana e la scoperta dei territori attraversati. La partenza è avvenuta da Salsomaggiore Terme, difronte alle Terme Berzieri, e il percorso si è snodato in circa 650 km, toccando il Passo della Cisa, Pontremoli, le Cinque Terre, con i suoi suggestivi scorci sul mare, l’Arsenale Militare Marittimo di La Spezia, Forte dei Marmi, il centro storico di Lucca, diversi castelli medioevali, la Garfagnana, la Tenuta Presidenziale di San Rossore e Scandiano. Si sono tenuti la “Pre-War Cup”, dedicata alle auto anteguerra, e l’imperdibile beach party al tramonto sulla spiaggia di Forte dei Marmi.

Confermata l’attenzione all’ambiente, anche quest’anno è stato adottato il protocollo CarbonZero che impone l’adozione di tutte le misure utili alla riduzione sull’impatto ambientale e calcola le emissioni residue di gas climalteranti, si procederà poi alla piantumazione di nuovi alberi nell’Appennino Tosco-Emiliano.

Vincitore l’equipaggio numero 1 composto da Alberto Aliverti e Stefano Valente su Alfa Romeo 6C 1750 SS Zagato del 1929 che ha vintp anche la Pre War Cup. Al secondo posto l’equipaggio 5 con Lambruschi Giorgio e Mancini Alessandro su Porsche 356 C del 1964, mentre il terzo posto c’è l’equipaggio numero 4 con Stefano Ginesi e Susanna Rohr su Porsche 356 A 1600 Super del 1959.

La classifica riservata alle Ferrari moderne vede invece primo l’equipaggio 41, Enrico Zobele e Ivana Trentinaglia, su Ferrari GTC 4 Lusso. Secondo è l’equipaggio 44, Ferrari Vincenzo e Berghenti Giovanna, su Ferrari California T, seguito dall’equipaggio 43, Vergamini Fabio e Annamaria Fabrizi, su Ferrari 488 GTB.

La Scuderia CMAE Squadra Corse si aggiudica la prima posizione nella classifica delle scuderie. Il Trofeo Forte dei Marmi è andato all’equipaggio di Berselli e Osti su Tiumph TR3 del 1958, mentre il Trofeo Tricolore all’equipaggio olandese composto da Filius e Filius Van Straalen su Fiat 1100/103 del 1955. Il premio speciale per il driver più giovane è stato vinto da Thomaz Zobele su Ferrari Portofino. Il premio speciale Bravest Arrival in Italy è stato conferito a Vladimir Kuksov e Olesya Rakhilkina, che sono riusciti ad arrivare dalla Russia.

Thanks to the desire to live our passions, obviously in accordance with the current rules, the engines of the beautiful cars protagonists of the Xa edition of the “Terre di Canossa” have thundered. Enthusiastic crews, in their flamboyant classic cars or aboard some extraordinary modern supercars, have crossed some of the most beautiful Italian places to give themselves and give us a lot of emotions. The event, organized by “Canossa Events” and “Scuderia Tricolore”, has had a medieval theme, dedicated to Matilda of Canossa, Queen of Italy in the 12th century. The participants relived the atmospheres of this era during the Gala, it took place in the beautiful setting of the Castello di Tabiano, during the lunch at the Castello Malaspina at Filattiera, in the towns touched during the journey and at the arrival, in front of the Boiardo fortress. “Terre di Canossa” is not only a race, it is a winning combination between wonderful cars, the presence of their gentlemen drivers, good Italian food and wine and the discovery of the territories crossed. The start took place from Salsomaggiore Terme, in front of the Berzieri Baths, and the race has been about 650 km long, touching the “Passo della Cisa”, Pontremoli, the “Cinque Terre”, the La Spezia Maritime Military Arsenal, Forte dei Marmi, the Lucca historic center, several medieval castles, the Garfagnana, the “Tenuta Presidenziale di San Rossore” and Scandiano. The “Pre-War Cup”, dedicated to pre-war cars, and the unmissable beach party at sunset on the beach of Forte dei Marmi has been beautiful moments, Confirmed the attention to the environment, the CarbonZero protocol has been adopted, it requires the adoption of all measures useful to reduce environmental impact and the residual emissions of climate-warming gases has been calculated. The organization of the event will plant new trees in the Apennine Tosco-Emiliano. The number 1 crew, Alberto Aliverti and Stefano Valente, on 1929 Alfa Romeo 6C 1750 SS Zagato has won the race and the Pre War Cup. At second place there has been the 5 crew, Lambruschi Giorgio and Mancini Alessandro, on the 1964 Porsche 356 C, while at the third place there has been the number 4 crew, Stefano Ginesi and Susanna Rohr, on the 1959 Porsche 356 A 1600 Super. The modern Ferrari classification: the 41 crew, Enrico Zobele and Ivana Trentinaglia, on Ferrari GTC 4 Lusso; the 44 crew, Ferrari Vincenzo and Berghenti Giovanna, on Ferrari California T; the 43 crew, Vergamini Fabio and Annamaria Fabrizi, on Ferrari 488 GTB. The CMAE Racing Team wins the team race. The “Forte dei Marmi” Trophy had been won by the Berselli and Osti crew on the 1958 Tiumph TR3, while the Tricolor Trophy has been won by the Dutch crew, Filius and Filius Van Straalen on the 1955 Fiat 1100/103. The special award for the youngest driver has been won by Thomaz Zobele on Ferrari Portofino. Vladimir Kuksov and Olesya Rakhilkina, who managed to get from Russia have been won The special Bravest Arrival in Italy award.

www.canossa.com – www.facebook.com/canossaevents/ – www.facebook.com/dolcissimame.it/ – www.scuderiatricolore.it – www.cmae.it – www.facebook.com/cmaemilano/

Leave a Comment

Your email address will not be published. The mandatory fields are marked with *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>